congiuntivite del gatto

Congiuntivite del gatto: come curare gli occhi del tuo micio?

Il gatto è un animale temerario e resistente, ma ogni tanto anche lui prende qualche acciacco. Uno di questi colpisce proprio gli occhi e si chiama congiuntivite. Si tratta di un’infiammazione comune anche nelle persone, può avere diversa origine e si cura con efficacemente con rimedi naturali.

Ecco come curare la congiuntivite del tuo gatto.

Congiuntivite del gatto: quali sono i sintomi

La congiuntivite è un’infiammazione della cosiddetta congiuntura, ovvero la membrana che protegge il bulbo oculare. Questa infiammazione può colpire ad un occhio solo o entrambi. Nel primo caso, può essere causata da colpo d’aria e altri agenti atmosferici violenti come vento forte o altri traumi. Se invece colpisce entrambi gli occhi, sicuramente è dovuta ad una allergia, una micosi o una malattia più grave.

La congiuntivite ha dei sintomi ben riconoscibili:

  • Gonfiore e arrossamento oculare: gli occhi all’interno appaiono rossi e piuttosto gonfi, tanto che, alcune volte, il micio non riesce a tenerli aperti. Il gattino, inoltre, avverte dolore e tende a toccarsi con le zampe sporche peggiorando la situazione.
  • Secrezioni liquide e lacrimazione: il rossore è accompagnato spesso da secrezioni liquide e nei casi più gravi l’occhio può diventare purulento.
  • Dispnea: in molti casi, la congiuntivite si manifesta anche attraverso l’affanno del gatto. Accade soprattutto quando è in atto l’infezione da Clamydia.
  • Strabismo: il gonfiore, il rossore e il fastidio continuo potrebbero portare gli animali a incrociare gli occhi per riflesso. Questo problema si risolve al termine della malattia.

Un rimedio naturale per la congiuntivite del gatto

Se la congiuntivite è localizzata ad un solo occhio si può risolvere in modo semplice con degli infusi: le sostanze più usate sono la camomilla e la calendula, riconosciute per le loro proprietà emollienti e antinfiammatorie.

Ecco come puoi preparare l’infuso naturale per l’occhio del tuo gatto.

Metti a bollire 200 ml di acqua e lascia in infusione la camomilla fino a quando sarà tiepida. Imbevi un batuffolo di cotone con la soluzione e strizza la camomilla sull’occhio del tuo gatto. Ripeti per diverse volte al giorno e nel giro di poco tempo vedrai un miglioramento. Se invece il problema persiste ti consigliamo di contattare il veterinario.

Come curare la congiuntivite del gatto con i farmaci

Gli occhi del gatto sono molto sensibili, perciò se la camomilla si rivela inutile, ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario e non applicare colliri o sostanze medicinali, soprattutto quelle per le persone.

Il veterinario potrà proporti principalmente due prodotti:

  • Prodotti ad uso topico come colliri o pomate: questi farmaci devono essere applicati direttamente sull’occhio del gatto e donano immediatamente una sensazione di sollievo. Il gatto non sente più la necessità di grattarsi assiduamente e in un paio di giorni la congiuntivite sparisce.
  • Antibiotici: sono farmaci usati quando è in atto un attacco di virus e batteri.

Con le cure giuste e tutto il tuo affetto il tuo micio potrà guarire in pochi giorni!

Se cerchi prodotti alimentari, accessori e articoli per il suo benessere, puoi trovare nel nostro negozio online una sezione dedicata ai gatti ricca di offerte e proposte di qualità!

Condividici su:
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *